rssicon

Consulenti, coaches, tutor, mentori… come possono tempestivamente aiutare i propri clienti?

E’ proprio in questi momenti di turbolenza dei mercati mondiali che mi sento davvero a mio agio se approccio i miei clienti a partire dal loro essere uomini invece che imprenditori. E così quello che faccio è di aiutarli a cambiare la loro fisiologia anche mentre si relazionano con il mondo del lavoro.

Metodo Feldenkrais: un metodo efficace per ottimizzare la nostra fisiologiaChi si interessa di come funziona il nostro sistema nervoso sa che per far volgere al bello lo stato d’animo di una persona è sufficente intervenire sulla sua fisiologia aiutandola ad esplorare posture le più diverse e meglio funzionali alle attività della sua vita quotidiana (dentro e fuori il mondo del lavoro).

Cambiare il contesto fisiologico è ciò che fanno ogni giorno sulla nostra pelle i mass media, TV in primis. La nota dolente è che lo fanno mettendoci in stati d’animo depressi e negativi.

Giornalisti&C. sono consapevoli del danno biologico che ci procura ogni giorno il loro modo di fare informazione?

Ed è proprio per minimizzare questo danno che i professionisti della consulenza e della formazione, non meno di quelli delle terapie psicologiche, debbono ora farsi carico di diventare dei detonatori per cambiare – da subito – la fisiologia dei propri clienti e allievi.

 

1 Commento per ““Cambiare il contesto fisiologico anche nel mondo del lavoro””

  1. BLOG di Piero Viscardi » Noi siamo il mondo del lavoro… ha scritto:

    […] è solo così che possiamo rimuovere le inibizioni e i blocchi corporei che rendono problematico il nostro rapporto con il mondo del lavoro o se preferite con […]

Commenta questo post

:

:

: