rssicon

Adesso è proprio il momento giusto per darci una mossa e così agire per "governare" l’invecchiamento attivo (active ageing) anche nel nostro bel Paese.

"Governare" l’invecchiamento attivo di noi italiani significa che ognuno di noi deve decidere in proprio cosa vuole fare della propria vita (qualunque sia la nostra età) ovvero…

Stress e conflitto generazionale… ognuno di noi deve decidere come vuole gestire i rapporti intergenerazionali e da tutto ciò dipende se in Italia questi rapporti daranno vita ad un Confronto Generazionale piuttosto che a un Conflitto Generazionale.

Io personalmente non temo, ovvero non ho paura del conflitto perché anche il conflitto è una componente della nostra natura umana. Quello che mi inquieta è invece la conflittualità che sembra essere il nostro sport nazionale dopo il calcio.

Billo è bello anche se non è davvero bello. . . .

… infatti BILLO è un acronimo che ho creato qualche anno fa Building Intergenerational Lifelong Learning Organizations che mi piace tradurre in italiano come: COSTRUIAMO Associazioni dove le persone di tutte le età stanno insieme per imparare a imparare.

COSTRUIAMO vuol dire che tutto quanto sopra non si realizza se non entriamo nell’ordine di idee che è un qualcosa che dobbiamo costruire ovvero che non ci è dato dal cielo e magari anche su di un bel vassoio d’argento.

Conflitto generazionale versus confronto generazionale: a chi la prima mossa?? alle Bcellule e alle 3cellule.

 

1 Commento per ““Conflitto generazionale” versus “confronto generazionale” billo”

  1. BLOG di Piero Viscardi » Patto ha scritto:

    […] Non è di un patto generazionale che oggi abbiamo bisogno ma di un sano conflitto generazionale che ci aiuti e faccia decidere in che direzione remare […]

Commenta questo post

:

:

: