rssicon

Quali sono le nostre motivazioni interne che rendono problematico il nostro rapporto con il mondo del lavoro?

Quali sono p.e. le motivazioni che dentro di noi ci impediscono davvero di cambiare lavoro quando la nostra occupazione non  c’è più congeniale?

Per scoprire queste motivazioni dobbiamo prima trovare il modo di sentirci calmi ovvero non possiamo trovarle mentre siamo sotto stress o in uno stato emozianale eccitato.

riscoprire il mondo del lavoro dei contadiniSe una persona non trova motivazioni che la interessino davvero (pur, in cuor suo, volendo fare) è perché sono all’opera motivazioni conflittuali e così: nessuna motivazione predomina, quindi non viene intrapresa alcuna azione, non sorge alcun interesse forte.

Cosa ci blocca e ci impedisce di fare una data cosa? Cosa dobbiamo fare per rimuovere gli elementi inibitori che ci ostacolano anche quando si tratta di fare quello che vogliamo fare?

Self improvement … … anche questa volta (quando si tratta di capire come funziona il mondo del lavoro) dobbiamo fare ricorso alla lingua inglese.

E in questo non ci trovo niente di scandaloso se non il fatto che è l’ennesima prova che la lingua italiana è diventata una lingua morta quanto a capacità di rappresentarci il mondo del lavoro.

Self improvement vuol dire qualcosa come automiglioramento … … e un mio caro amico italiano che è andato a fare il coach in Irlanda, qualche giorno fa mi segnalava come in Irlanda fosse una cosa del tutto normale per i lavoratori investire delle risorse per facilitare il proprio automiglioramento nel mondo del lavoro.

Anche noi italiani andiamo in palestra…  seguiamo diete,… ci interessiamo a discipline esoteriche… … ma non facciamo niente per facilitare il nostro inserimento nel lavoro come per esempio farci aiutare da qualcuno per capire come le nostre motivazioni interne possono impedirci di avere rapporti gratificanti con il lavoro.  

 

1 Commento per ““Mondo del lavoro” motivazioni e spinta al cambiamento”

  1. BLOG di Piero Viscardi » Essere competitivi nel mondo del lavoro è anche una questione di lingua ha scritto:

    […] Provate… e non finirete più di stupirvi di come facendolo vi sentirete più competitivi anche nel mondo del lavoro.  […]

Commenta questo post

:

:

: